L’antisemitismo nel diritto penale: il caso “Auschwitzland”

Avv. Giuseppe Alesci

Abstract La vicenda di cronaca (giornalistica dapprima, e giudiziaria poi), tristemente nota come il “caso Auschwitzland”, stimola numerosi spunti di riflessione per l’interessante tematica ad esso sottesa, di impatto socialmente drammatico, relativa al fenomeno dell’antisemitismo, in forte crescita dopo i recenti fatti occorsi il 7 ottobre 2023 tra la Striscia di Gaza e Israele. La […]

Confisca dei patrimoni illeciti e il ruolo della agenzia dei beni confiscati

Dott.ssa Maria Luisa Miranda

Abstract Il presente contributo è tratto dalla relazione svolta in occasione dell’incontro di studio svoltosi nell’ambito del progetto di ricerca “I provvedimenti di sequestro e confisca: la prassi degli esperti a confronto” del Dipartimento di Giurisprudenza Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” tenutosi il 19 aprile 2023 firma della Dott.ssa Maria Luisa Miranda, giudice […]

La tela di Penelope: verso un’altra riforma della prescrizione

Avv. Francesco Martin

Abstract La Camera dei Deputati ha recentemente approvato il D.D.L. nr. 893, Pittalis, che interviene sulla prescrizione. In particolare viene prevista una sospensione della prescrizione di 24 mesi dopo a sentenza di condanna in Appello. Se la sentenza di impugnazione non arriverà nei tempi previsti, la prescrizione riprenderà il suo corso e si calcolerà anche […]

Verso l’abrogazione dell’abuso di ufficio. Una scelta ‘irrazionale’

Prof. Fabrizio Rippa

Abstract Attualmente all’esame delle Commissione Giustizia del senato, il disegno di legge cd Nordio (DDL S. 808) prevede, tra le altre misure, anche l’abrogazione dell’art. 323 c.p. in tema di abuso di ufficio. Norma da sempre problematica, è stata spesso indicata come fattore di rallentamento della macchina amministrativa, a causa dell’abnorme rischio penale che essa […]

Collaboratori di giustizia e dichiarazioni eteroaccusatorie: per la CEDU il processo basato sui soli “pentiti” viola l’art. 6

Avv. Fenice Valentina Valenti

Abstract La sentenza della CEDU Adamčo c. Slovacchia ha aperto una breccia nella regolamentazione “immateriale” delle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia rese nell’ambito di processi contro la criminalità organizzata, sostenendo che esse sono contrarie all’articolo 6, paragrafo 1, della Convenzione europea dei diritti dell’uomo . Ha stabilito che un processo basato esclusivamente sulle prove testimoniali, […]

La tutela dei terzi comproprietari nel procedimento successivo alla confisca di prevenzione

Dott.ssa Eleonora Tumino

Abstract Il presente contributo si propone di evidenziare le caratteristiche della confisca preventiva e, analizzando specificatamente la sentenza del 17 maggio 2023, N. 21126 della Sesta Sezione Penale della Corte di Cassazione, cerca di comprendere, alla luce dello sviluppo giurisprudenziale e normativo -opzioni, la portata della tutela dei terzi di buona fede coinvolti nel procedimento […]

Le presunzioni tributarie e il processo penale: profili emergenti a seguito degli sviluppi giurisprudenziali

Dott.ssa Chiara Valeri

Abstract A seguito del susseguirsi degli interventi del legislatore negli ultimi anni, nel diritto tributario si è registrata una ingente proliferazione degli strumenti presuntivi nell’attività di accertamento fiscale condotto dalla amministrazione finanziaria. Pertanto, dopo una iniziale panoramica volta ad illustrare le principali presunzioni tributarie, si procede ad eseguire un’analisi della loro qualificazione giuridica nella materia […]

Responsabilità penale e reddito di cittadinanza alla luce del principio di offensività e della sistematica dei reati di falso

Dott. Antonio Mandara

Abstract Per ottenere il beneficio del reddito di cittadinanza, il cittadino può autocertificare il possesso dei requisiti necessari, con l’eventualità che il privato dichiari il falso o ometta informazioni dovute, così rischiando di incorrere in responsabilità penale. Il presente contributo, dunque, prende spunto dal dibattito giurisprudenziale sorto in merito all’esatta perimetrazione delle sanzioni previste in […]

Responsabilità colposa dei genitori per la morte della figlia malata di leucemia che rifiuta di sottoporsi alle cure mediche

Abstract Una giovane affetta da leucemia linfoblastica acuta è morta a causa del mancato accesso alle cure mediche, poiché i genitori incoraggiarono il rifiuto alle terapie proposte dai sanitari. Quest’ultimi, già sospesi dalla responsabilità genitoriale, sono stati condannati in doppia conforme per omicidio colposo omissivo improprio. La Cassazione, confermando l’impugnata sentenza, ha rilevato come i […]

Reati culturalmente motivati materiale per una discussione

Dott.ssa Caterina Buscema

Abstract Con il presente contributo si vuole invitare ad una riflessione sull’importanza di misure preventive necessarie per difendere i minori, in particolare le bambine, in modo concreto, e non solo sulla carta. Trattando in modo preliminare il reato culturalmente motivato e l’atteggiamento del legislatore italiano rispetto a questo, ci si vuole soffermare sulle mutilazioni genitali femminili perché pratica vittima dell’indifferenza […]