Cass. Pen., sez. II, ud. 10 novembre 2023 (dep. 16 febbraio 2024), n. 7128

Dott. Federico Aloisio

SOMMARIO: 1. Massima. 2. Svolgimento del processo. 3. Motivi della decisione. 4. Dispositivo. Massima In tema di rilevanza penale del comportamento del datore di lavoro, il discrimen tra ipotesi di opportunistica ricerca di forza lavoro tra categorie di soggetti in attesa di occupazione e il delitto di estorsione di cui all’art. 629 c.p. è rappresentato dall’esistenza o meno di […]

Cass. Pen., sez. V, ud. 22 novembre 2023 (dep. 15 marzo 2024), nr. 1800

Dott. Federico Aloisio

SOMMARIO: 1. Massima. 2. Svolgimento del processo. 3. Motivi della decisione. 4. Dispositivo. Massima In tema di bancarotta documentale semplice e mancata tenuta delle scritture contabili, l’inattività della società – con conseguente mancanza di operazioni da registrare – non giustifica l’applicabilità della disciplina del c.d. reato impossibile ex art. 49 co. 2 c.p. Svolgimento del processo  La Corte di […]

Cass. Pen., sez IV, ud. 29 febbraio 2024 (dep. 25 marzo 2024), n. 12178

Avv. Francesco Martin

SOMMARIO: 1. Massima. 2. Svolgimento del processo. 3. Motivi della decisione. 4. Dispositivo. Massima In tema di guida in stato di ebbrezza, l’avverti-mento della facoltà di farsi assistere da un difensore, ai sensi dell’art. 114 disp. att. c.p.p., deve essere rivolto al conducente del veicolo solo nel momento in cui viene avviata la procedura di accertamento strumentate dell’alcolemia, con […]

Cass. Pen., sez II, ud. 16 gennaio 2024 (dep. 22 gennaio 2023), n. 2617

Prof. c. Filippo Marco Maria Bisanti

SOMMARIO: 1. Massima. 2. Svolgimento del processo. 3. Motivi della decisione. 4. Dispositivo. Massima Per potersi ritenere integrato il delitto tentato è sufficiente anche la sussistenza di quegli atti classificabili come preparatori che tuttavia facciano ritenere che l’agente, avendo definito il piano criminoso in ogni dettaglio, abbia iniziato ad attuarlo; che l’azione abbia significative probabilità di conseguire l’obbiettivo programmato […]

Cass. Pen., sez III, ud. 16 febbraio 2024 (depositata 6 marzo 2024), n. 9477

Dott. Antonino Di Maio

SOMMARIO: 1. Massima. 2. Svolgimento del processo. 3. Motivi della decisione. 4. Dispositivo. Massima Ai fini dell’accertamento della destinazione ai fini di spaccio della sostanza stupefacente non è sufficiente a fondare l’automatica presunzione l’entità delle dosi rinvenute e il conseguente superamento dei limiti-soglia di cui all’art. 75 comma 1, bis, d.p.r. n. 309/1990, in quanto il giudice dovrà valutare […]

Cass. Pen., sez I, ud. 29 novembre 2023 (dep. 7 marzo 2024), n. 9866

Avv. Francesco Martin

SOMMARIO: 1. Massima. 2. Svolgimento del processo. 3. Motivi della decisione. 4. Dispositivo. Massima Il divieto di concessione di benefici penitenziari al condannato nei cui confronti sia stata disposta la revoca di una misura alternativa, previsto dall’art. 58-quater, comma 2, O.P. e successive modifiche, non opera per l’affidamento in prova in casi particolari, ex art. 94 TU Stup., atteso […]

Cass. Pen, sez. IV, ud. 14 dicembre 2023 (dep. 20 dicembre 2023), n. 50816

Dott. Andrea Provenzano

SOMMARIO: 1. Massima. 2. Svolgimento del processo. 3. Motivi della decisione. 4. Dispositivo. Massima In tema di omicidio stradale colposo, sulla scorta dei principi che governano la responsabilità a titolo di colpa, occorre una rigorosa verifica avente ad oggetto la sussistenza di una condotta alternativa lecita, l’evitabilità e imprevedibilità dell’evento lesivo materializzatosi in ipotesi di adozione della condotta conforme […]

Cass. Pen., sez VI, ud. 11 novembre 2023 (dep. 18 gennaio 2024), n. 2319

Dott.ssa Alessia Sabatasso

SOMMARIO: 1. Massima. 2. Svolgimento del processo. 3. Motivi della decisione. 4. Dispositivo. Massima Risulta configurabile la causa di giustificazione dello stato di necessità in favore di persona vulnerabile, in quanto “vittima di tratta” e in condizioni di asservimento nei confronti di organizzazioni criminali dedite al narcotraffico, costretta a compiere un trasporto di stupefacenti, senza possibilità di ricorrere alla […]

Cass. Pen., sez V, ud. 1° dicembre 2023 (dep. 22 febbraio 2024), n. 7728

Avv. Francesco Martin

SOMMARIO: 1. Massima. 2. Svolgimento del processo. 3. Motivi della decisione. 4. Dispositivo. Massima L’art. 583-quinquies c.p. – introdotto dall’art. 12, comma 1, L. n. 69/2019 – costituisce un reato comune sia quanto all’autore del reato che alla persona offesa. Svolgimento del processo  La Corte di appello aveva confermato quella del G.u.p. del Tribunale che aveva accertato la responsabilità […]

Cass. Pen., sez V, ud. 13 novembre 2023 (dep. 15 febbraio 2024), n. 6989

Dott. Antonino Di Maio

SOMMARIO: 1. Massima. 2. Svolgimento del processo. 3. Motivi della decisione. 4. Dispositivo. Massima Ai fini dell’onere della prova dell’attività di distrazione e occultamento dei beni dell’impresa fallita nell’ipotesi di bancarotta fraudolenta è sufficiente la mancata allegazione da parte dell’agente della lecita derivazione dei beni predetti. In tal senso, la responsabilità dell’imputato si estende non soltanto al caso della […]